Foggia, giovane colombiano pestato a sangue per aver difeso un ragazzo omosessuale
0 2 minuti 10 mesi
Foggia, giovane colombiano pestato a sangue per aver difeso un ragazzo omosessuale

Un ragazzo colombiano di 20 anni è stato pestato a sangue da un gruppo di quattro-cinque coetanei per aver difeso un altro ragazzo insultato ed etichettato come omosessuale. È accaduto nella notte tra sabato e domenica in piazza Mercato, nel centro storico di Foggia.

A quanto si apprende il 20enne era in compagnia di una sua amica, una ragazza di 19 anni, quando è stato aggredito con calci e pugni dal gruppo di giovani. Il colombiano e la ragazza sono riusciti a fuggire via. Si sono rifugiati in via Mastrolillo dove hanno contattato la polizia.

Il ragazzo è stato soccorso ed accompagnato al Policlinico di Foggia dove i sanitari gli hanno medicato le ferite al volto giudicate guaribili in pochi giorni. Durante la fuga la ragazza ha perso lo zaino contente soldi e documenti. Lo zaino, vuoto, è stato ritrovato qualche metro di distanza dal luogo dell’aggressione. Del caso se ne stanno occupando gli uomini delle volanti a cui spetta il compito di ricostruire l’intera vicenda.

Michela Lopez

Fonte Radio Norba

Booking.com
Booking.com