Puglia, “Il cammino celeste”: dal 25 luglio la settima edizione del Festival
0 6 minuti 2 settimane
Puglia, “Il cammino celeste”: dal 25 luglio la settima edizione del Festival

Nelle province di Lecce e Brindisi Percorsi musicali lungo le vie dei pellegrini fino al 30 luglio prossimo

PUGLIA – Dal 25 al 30 luglio 2022 nelle province di Lecce e Brindisi, torna “Il cammino celeste”, festival – ideato dalla direttrice artistica Giorgia Santoro e da Luigi del Prete – che propone Percorsi musicali lungo le vie dei pellegrini nella Puglia meridionale. Il via lunedì 25 luglio (ore 18 e 19) nell’Abbazia di San Mauro a Sannicola, con l’arciliuto a 14 cori del musicista, compositore, chitarrista e produttore leccese Luca Tarantino, specializzato nella ricerca e nella riproposta della musica antica. Durante la settimana i concerti – preceduti da un cammino o da una visita guidata – ospiteranno poi il fisarmonicista Vince Abbracciante e il sassofonista Javier Girotto (26 luglio a Tricase), Il viaggio di Helmut con L’Escargot e La Cantiga de la Serena (27 luglio a Caprarica di Lecce), il trio Ars Vulgaris (28 luglio a Ceglie Messapica) e il musicista Pejman Tadayon (la mattina di sabato 30 luglio a Surbo). Su Youtube è online un documentario – prodotto con il sostegno di Puglia Sounds Producers – che racconta la storia del Festival che coniuga musica e cultura. Info e programma www.ilcamminoceleste.it

Dopo l’anteprima del 13 luglio nell’orto botanico La Cutura di Giuggianello con la cantante francese Françoise Atlan e la suonatrice di setar Shadi Fathi, la settima edizione del Festival “Il Cammino Celeste” entra nel vivo da lunedì 25 a sabato 30 luglio nelle province di Lecce e Brindisi. Il Festival musicale e culturale nasce nel 2016 da un’idea della flautista Giorgia Santoro, che cura la direzione artistica, e di Luigi Del Prete con l’intento di valorizzare le vie percorse dai pellegrini in viaggio verso Gerusalemme nella Puglia meridionale, con particolare attenzione al percorso che dal porto di Brindisi conduce fino a Santa Maria di Leuca. I pellegrini percorrevano il prolungamento della Via Traiana che nel suo tratto sino ad Otranto assunse il nome di “Traiana Calabra”. Strada romana che si ricongiungeva alla “Sallentina”, altra antichissima strada greco-messapica prima e romana poi, che congiungeva Taranto a Otranto passando per Santa Maria de Finibus Terrae a Leuca.

Lunedì 25 luglio nell’Abbazia di San Mauro a Sannicola, doppio spettacolo alle 18 (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 3202721822) e alle 19 (posti esauriti) con l’arciliuto a 14 cori di Luca Tarantino. Il liutista, compositore, chitarrista e produttore leccese, specializzato nella ricerca e nella riproposta della musica antica, presenterà i brani del cd “Il Più Bel Fiore”, prodotto dall’etichetta discografica del Canzoniere Grecanico Salentino con il sostegno di Puglia Sounds Record. Si tratta di un’opera strumentale che racconta l’avvento del barocco italiano, attraverso le opere dei maestri collegati alla corte di Papa Urbano VIII Barberini. Le musiche, tratte da un anonimo quaderno di liuto ritrovato a Perugia una quarantina di anni fa e appartenuto ad una nobile famiglia di Assisi, sono composte, infatti, nella prima metà del ‘600 da alcuni dei più grandi autori dell’epoca: il napoletano Andrea Falconieri, il reggiano Pietro Paolo Melii, il veneziano Johann Hieronymus Kapsperger, il romano Arcangelo Lori e Giuseppe Baglione, figlio del celebre pittore lombardo Cesare. Il concerto prova a restituire all’ascoltatore contemporaneo la suggestione di rivivere un momento storico di grande fermento artistico, il nascere di quell’intensa stagione culturale che gli storici ottocenteschi chiameranno l’Epoca Barocca. Prima del concerto (prenotazioni 3202721822) sarà possibile partecipare alla visita guidata lungo il sentiero che conduce all’abbazia di San Mauro.

I concerti – preceduti da un cammino o da una visita guidata – proseguiranno con il fisarmonicista Vince Abbracciante e il sassofonista Javier Girotto (26 luglio a Tricase), Il viaggio di Helmut con L’Escargot e La Cantiga de la Serena (27 luglio a Caprarica di Lecce), il trio Ars Vulgaris (28 luglio a Ceglie Messapica) e il musicista Pejman Tadayon (la mattina di sabato 30 luglio a Surbo). Su YouTube è disponibile “Il Cammino Celeste”, breve documentario diretto dal regista e videomaker Giuseppe Rutigliano che racconta la storia del Festival. Prodotto da Zero Nove Nove nella programmazione Puglia Sounds Producers 2022 (POC PUGLIA 2007-2013 – Azione Sviluppo di attività culturali e dello spettacolo), il video ospita, infatti, immagini di repertorio e interviste accompagnate da due brani (uno inedito e l’altro dell’ensemble La Cantiga de la Serena), eseguiti dalla flautista, ricercatrice e direttrice artistica Giorgia Santoro in alcuni dei luoghi situati lungo gli itinerari storici (Chiesa della Madonna d’Aurio a Surbo, Chiesa della Madonna di Costantinopoli – Chiesa dei Diavoli a Tricase e il cammino verso Torre del Sasso a Tricase). Protagonisti del video sono anche Luigi Del Prete, ideatore e fondatore del Festival con Giorgia Santoro, e Giovannangelo De Gennaro, figura fondamentale nel binomio musica – cammino.

Il Cammino Celeste è realizzato in collaborazione con le amministrazioni comunali di Caprarica di Lecce, Ceglie Messapica, Giuggianello, Sannicola, Surbo, Tricase con il patrocinio dell’Associazione europea delle vie Francigene e dell’Associazione Le Comunità ospitanti degli itinerari Francigeni della Puglia meridionale in partenariato con Arci Lecce, Il Giunco, Associazione Meditinere, Asd Mollare mai, Centro di cultura sociale e ricerche archeologiche storiche ambientali di Giuggianello con il sostegno di CityModa, Sara assicurazioni e Villa Vergine. Info e programma www.ilcamminoceleste.it

 

L’articolo Puglia, “Il cammino celeste”: dal 25 luglio la settima edizione del Festival sembra essere il primo su Puglia News 24.

Booking.com
Booking.com