“Fuck Normality Festival”, il 19 agosto 2022 ad Arnesano
“Fuck Normality Festival”, il 19 agosto 2022 ad Arnesano

A Villa Maresca l’evento dedicato a musica elettronica e arti visive

ARNESANO (LE) – “Fuck Normality Festival” è un evento dedicato a musica elettronica e arti visive, uno spazio per la ricerca e l’innovazione, l’appuntamento estivo anticonvenzionale del Sud Italia, incontro ideale tra sperimentazione e festa.

Dopo quasi un decennio trascorso al Sudestudio, uno studio di registrazione immerso nelle campagne salentine, roccaforte della musica indipendente nel Sud Italia, Fuck Normality si sposta ad Arnesano, a pochi chilometri dalla città di Lecce, sulla strada provinciale 224. Completamente immersa nella natura, circondata da uno splendido giardino e da sette ettari di agrumi, Villa Maresca è un luogo pieno di armonia all’interno del quale, complici musica, luci e videoproiezioni, sarà facilissimo perdersi in un bellissimo viaggio visionario ed immaginifico.

Fuck Normality Festival propone anche quest’anno una line-up di livello internazionale, INDIAN WELLS è il moniker del producer di musica elettronica Pietro Iannuzzi, One Really Listens to Oscillators è il il suo quarto album, pubblicato sull’etichetta Mesh di Max Cooper. Il disco esplora il concetto di “incompiuto”, sia in relazione a se stessi che all’arte, all’architettura e all’ambiente circostante. Le precedenti pubblicazioni di Indian Wells includono album su Bad Panda e remix per Ghostly International, Anjunadeep, Terrible Records, Bastard Jazz e Sekuoia. Where The World Ends, il terzo album di Indian Wells, ha ottenuto il plauso della critica internazionale del calibro di Mixmag ( inserito tra i primi 50 album del 2017)

VIPERA è il progetto solista di Caterina Dufì, classe ’98. Caterina lavora costruendo un immaginario ibrido, spartito tra musica e arte visiva. L’estetica e le intenzioni del progetto riprendono musicalmente il Frusciante di Niandra La Des, le sonorità di Mount Eerie, le visioni aride del litorale adriatico di Umberto Palazzo, l’insaziabile sete di conoscere sé stessi, l’efferata sperimentazione del primo e ultimo Battiato. I testi e i brani sono una forma di preghiera. Con questa uno cerca di salvarsi da sé stesso o dalla sua storia.

CIAO. DISCOTECA ITALIANA sono un collettivo torinese che indaga il paesaggio sonoro e visivo dell’industria culturale italiana tra Prima e Seconda Repubblica, si sono esibiti in alcuni tra i migliori festival musicali italiani come Ortgia Sound System e VIVA Festival, negli ultimi anni hanno ottenuto ancora più visibilità e successo grazie alla realizzazione di poster che uniscono musica e testi di canzoni con grafiche che si rifanno direttamente all’estetica dei manifesti elettorali di cinquant’anni fa.

MARCO MALASOMMA è stato presidente dell’associazione culturale ed etichetta discografica WHITE NOISE GENERATOR, con la quale si è dedicato alla promozione della musica elettroacustica e improvvisata, attraverso l’organizzazione di numerosi festival e rassegne.

‘JURA’ il primo album a suo nome che viene presentato al Macro di Roma in occasione del festival ‘Fotonica’ ed è seguito da un tour europeo di oltre 60 date. Dal 2020, insieme a Jime Ghirlandi è art director dello studio creativo Folklore Elettrico e di Futuro Arcaico, archivio digitale che raccoglie testimonianze e opere di artisti che si siano confrontati con il tema dell’identità territoriale.

I suoi lavori di sound art e le sue performance sono stati presentati in importanti musei, festival e centri culturali tra cui il Milano Film Festival, Asilo Filangeri Napoli, Mas Modica, Parco Archeologico Egnazia. Ha suonato in Italia, Francia, Inghilterra, Germania, Albania, Grecia, Rep. Cieca, Belgio, Portogallo.

ROBERT CRASH, il suo sound sfaccettato è in grado di coinvolgere diverse tipologie di pubblico, nelle più svariate situazioni. I brani di Crash sono stati suonati da alcuni tra i migliori artisti internazionali, come Marcel Dettmann, Theo Parrish e Legowelt. La sua carriera da producer inizia nel 2007 insieme a Marcello Napoletano, con cui crea il progetto I.F.M. Nel 2013, con il moniker Robert Crash, riafferma il suo grande talento, stampa e distribuisce autonomamente e in maniera indipendente 200 copie limitate, riuscendo a entrare nella classifica di Rush Hour e rimanendoci al primo posto per mesi. Nel 2014 nasce la collaborazione con lo stimatissimo Ron Morelli (L.I.E.S Records), la nuova label capitanata da Morelli “Dog In The Night” vedrà infatti l’uscita di “Under Party”, insieme ad altre tre successive. Nel 2015 tira fuori “Ultimate Traxxx” per la Label “Crème Organization” di DJ TLR.

Negli stessi anni crea la sua mitica etichetta “Fottute Registrazioni” facendo quattro uscite, due delle quali insieme a Marcello Napoletano.

Robert Crash si è esibito in alcuni tra i più prestigiosi e rinomati club europei. Ricordiamo tra gli altri: Studio 80 di Amsterdam, Panorama Bar di Berlino, LÄRM di Budapest, Macao di Barcellona, Bunker di Torino, Prater di Vienna, Harmonized di Porto Sant’Elpidio.

A chiudere la serata ci penserà̀ MARCO ERROI co-fondatore di Common Series, label nata a Roma nel 2013, la sua musica è aperta alle influenze assorbite durante i suoi vent’anni di attività, nei suoi set Erroi propone sonorità underground con sovrapposizioni ipnotiche di solchi house, techno, acid, funk e afro dal retrogusto old-school. Trarre ispirazioni dal passato per interpretare il presente e studiare il futuro è la sua filosofia. La sua musica è un mix di organico e sintetico in cui le linee di confine tra naturale e artificiale vengono costantemente reinventate come in un viaggio dantesco alla scoperta del fantastico nel reale.

Fuck Normality Festival non è solo musica ma tanto altro, anche quest’anno infatti ampio spazio verrà dedicato a:

Esposizioni Artistiche, ospiteremo “ODIO L’ESTATE” una mostra dedicata ai più bei lavori realizzati da CIAO. DISCOTECA ITALIANA https://www.ciaodiscotecaitaliana.com; Area Market a cura di QUEER MARKET SHOW, un’idea di Franz Di Pietro (Clitox, Stigmalab) che si sviluppa in maniera orizzontale con la comunità di artistə e artigianə local; Installazioni Luci, grazie alle collaborazioni con creativi del video e della luce e alla partertership tecnica di Luminarie Parisi 1876; Street Food con La Ncartata by GKL, la prima gastronomia salutare di Lecce e del Salento con piatti freschi e a km0; infine quest’anno una bellissima new entry con Tosunian, un discorso sul linguaggio radiofonico, nato nel 2017 e in continua evoluzione, mirato a smantellare la radio a partire dalla struttura e dalle sue costanti per arrivare a un’idea diversa.

Apertura porte: 21.00

Prevendite: 14€+dp // Link: https://link.dice.fm/OR1FIzkg7rb

Botteghino: 14€ entro le 23 – 16 euro dopo

Fuck Normality Festival è organizzato da Degenere, associazione che opera nell’ambito di eventi culturali, valorizzando la relazione tra linguaggi d’avanguardia e stili differenti e diffondendo una cultura delle pari opportunità, nel superamento di pregiudizi e stereotipi.

Degenere è “Vincitore PIN – Iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI e finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione

Info: fnfestival@gmail.com

 

L’articolo “Fuck Normality Festival”, il 19 agosto 2022 ad Arnesano sembra essere il primo su Puglia News 24.

Booking.com
Booking.com

Di admin