“Madama Butterfly” di Puccini a  Polignano a Mare
“Madama Butterfly” di Puccini a  Polignano a Mare

Il 13 agosto nella piazza Suor Maria La Selva andrà in scena l’opera con l’Orchestra Filarmonica Pugliese diretta dal m° Ferdinando Redavid e la regia di Vincenzo Grisostomi Travaglini

POLIGNANO A MARE (BA) – Sabato 13 agosto 2022 secondo appuntamento della rassegna “FramMentiD’ARTE”  promossa e organizzata dall’Associazione Musicad’InCanto Davide Gaetano D’Accolti APS. Nella piazza Suor Maria La Selva, affacciata sul mare, va in scena “Madame Butterfly” con l’Orchestra Filarmonica Pugliese diretta dal m° Ferdinando Redavid e la regia di Vincenzo Grisostomi Travaglini. Ingresso libero

Lirica d’autore e musica, un abbraccio tra le arti nel ricordo di Davide Gaetano D’Accolti, 23enne barese studente di ingegneria elettronica e del Conservatorio di Bari, rimasto vittima di un terribile incidente stradale. Un giovane che amava l’arte in tutte le sue forme, ed è proprio per avvicinare le nuove generazioni a un’offerta culturale di qualità che l’Associazione Musicad’InCanto Davide Gaetano D’Accolti APS organizza ad agosto la rassegna FramMenti D’ARTE a Polignano a Mare.

Il Progetto

Nasce nel 2016 attraverso il lavoro dell’Associazione guidata da Maria Antonietta Ressa, per riempire il grande vuoto che la perdita di Davide ha lasciato nell’intera comunità barese, dopo che in una nottata di febbraio di cinque anni la sua auto, fu travolta da un’altra di grossa cilindrata, che procedeva contromano sulla statale 16 di Bari. Sempre nell’ottica di ‘donare’ quello che si è perso, l’Associazione ha restaurato un antico organo settecentesco, stipulando anche un contratto di lavoro per un organista; ha riscoperto e restaurato un grande affresco di un “cristo deposto” presumibilmente cinquecentesco, attraverso una formale convenzione con l’Università di Bari, Facoltà di “Scienze del restauro”, riconoscendo alle tirocinanti, seguite dalla docente di restauro, una forma economica di incentivo. La passione di Davide per la musica non poteva che connotarsi in una restitutio di eventi aperti ai più giovani, con una doppia missione: far rivivere chiostri mai aperti al pubblico, diventati palcoscenici dei concerti dell’Associazione, e avvicinare i giovani talenti dei conservatori pugliesi promuovendo masterclass musicali. L’ambizione è di estendere questo approccio coniugando alla promozione culturale e turistica, la solidarietà anche in termini di collaborazioni artistiche di prestigio, come quella, in corso di definizione,con l’Associazione Capri Opera Festival, ente autonomo che gestisce l’omonimo festival dal 2007.

Gli appuntamenti di FramMenti D’ARTE

Sono tre le declinazioni di FramMenti D’Arte che hanno coinvolto e continuano a coinvolgere la comunità polignanese nel periodo estivo. Sabato 13 agosto alle 20.30 si realizza così una delle più impegnative eredità lasciate da Davide: realizzare una delle più conosciute opere liriche al mondo, la Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Non una classica rappresentazione, ma un’esperienza artistica che include il “Un sogno in musica: il racconto di Madame Butterfly”, prodotta proprio dall’Associazione, che riporta il tema dell’amore sincero – ma anche ingenuo – della protagonista Cio-Cio-San (interpretata dal soprano Maria Luisa Lattante) su un palcoscenico speciale: la piazza Suor Maria La Selva, affacciata sul mare. Con il noto soprano leccese, di origini materne polignanesi, un’altra affermata artista pugliese, Angela Alessandra Notarnicola. Completano la compagnia il tenore Enrico Terrone Guerra, (Pinkerton), e il baritono Donato Di Gioia (Sharpless), che hanno calcato il palco di teatri italiani di fama, come il San Carlo e il Teatro alla Scala oltre a rinomati teatri internazionali. Dall’ esperienza del San Carlo, anche la truccatrice Tiziana Passaro. L’opera sarà eseguita con la narrazione di Michela Italia, nelle vesti di Kate, autrice dei testi originali e diretta collaboratrice del celebre tenore Marcello Giordani.

Figuranti volontari, compreso il piccolo Diego Malena, nei panni di Dolore, e il coro, completano la rappresentazione. La regia internazionale è curata da Vincenzo Grisostomi Travaglini con la consulenza di Ravivaddhana Monipong Sisowath, che porta a Polignano a Mare anche i costumi originali realizzati appositamente per la rappresentazione al Teatro del Giglio di Lucca nel 1982, che vide protagonista la cantante lirica di fama internazionale Raina Kabaivanscka. I costumi di Fabrizio Onali e Otello Camponeschi sono vere e proprie opere d’arte, che saranno esposti, a loro cura, in una speciale mostra aperta al pubblico ospitata nel Palazzo San Giuseppe, nel centro storico di Polignano a Mare, già dall’11 agosto. L’opera si avvale delle scenografie di uno dei più interessanti scenografi pugliesi, Damiano Pastoressa, già responsabile del laboratorio scenico del Teatro Petruzzelli, con all’attivo diverse collaborazioni con i maggiori teatri nazionali. Il disegno delle luci, è affidato al gusto artistico di Giovanni Pirandello, pronipote del drammaturgo Luigi, premio Nobel per la letteratura. Completa il gruppo di lavoro, il maestro collaboratore Andrea Barbato: l’Orchestra Filarmonica Pugliese, sarà diretta dal M° Ferdinando Redavid. Ottocento i posti a sedere messi a disposizione dall’Associazione gratuitamente.

La messa in scena della Madama Butterfly segue all’appuntamento di inaugurazione della rassegna: il concertoFramMenti di luna, che il 18 luglio ha visto versi e musica dialogare. Le note del pianoforte di Ottavia Valentina Pastore, della viola di Paolo Messa, del violoncello di Valentina Maria Irlando hanno accompagnato le poesie declamate dall’attore Vito Facciolla.

A concludere la rassegna sarà invece il 27 agosto il cantante Giovanni Caccamo, protagonista del concerto FramMenti di luce. Appuntamento per la quinta edizione del Concerto all’alba, organizzato nel giardino a mare del Museo Pino Pascali in collaborazione con la Chiesa Matrice di Polignano a Mare. La voce e il pianoforte di un’artista capace di raccontare con delicata e sensibile attenzione i temi del quotidiano si legano alla + 39 Ensemble, composta dai violinisti Francesco Lamanna e Pietro Cicolecchia, Antonio Taranto (chitarre), a cui si aggiungono collaborazioni, quest’anno impreziosite da Francesco Galizia (fisarmonicista) e Francesco M. Sette (percussioni). Al termine del concerto il parroco “volante” della Chiesa Matrice, don Gaetano Luca, svilupperà brevi riflessioni con i presenti.

Gli eventi della rassegna FramMenti D’Arte sono a ingresso libero, con il patrocinio del Comune di Polignano Mare e della Regione Puglia tramite Puglia Promozione. Collaborazione della Fondazione Museo Pino Pascali.

È consigliata la prenotazione. Per informazioni assomusicadincanto@libero.it-assomusicadincanto@pec.it – 3203144989 – 3294479010.

L’articolo “Madama Butterfly” di Puccini a Polignano a Mare sembra essere il primo su Puglia News 24.

Booking.com
Booking.com

Di admin