“Il mercante di Venezia”, il 26 gennaio al Teatro Comunale di Manfredonia
“Il mercante di Venezia”, il 26 gennaio al Teatro Comunale di Manfredonia

Per la Stagione di Prosa della Città di Manfredonia lo spettacolo della compagnia Bottega degli Apocrifi: teatro e musica per sorridere con la commedia più drammatica di Shakespeare

MANFREDONIA – “Il mercante di Venezia. Il teatro dopo la peste” della compagnia Bottega degli Apocrifi torna al Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia, a distanza di un anno dal suo debutto. Giovedì 26 gennaio 2023 alle ore 21.00 appuntamento per sorridere insieme con la commedia più drammatica di Shakespeare, rivista dalla Bottega degli Apocrifi con la regia di Cosimo Severo e la riscrittura di Stefania Marrone.

“Il mercante di Venezia. Il teatro dopo la peste” è un racconto per attore e musicisti. Un monologo a più voci, una storia d’amore, debiti e pregiudizi.
Due amici, una donna, un voto solenne, un prestito in denaro, una libbra di carne umana richiesta come penale, una punta di odio verso lo straniero che ha una cultura, delle abitudini e una religione diversa.
Ci sono tutti gli ingredienti perché finisca in tragedia, ci sia legittimo spargimento di sangue e morti non accidentali. Ma questa è una commedia.
Si rischia di ridere in questa storia. Come spesso accade nelle opere di Shakespeare, al riso si arriva come una liberazione, come una risalita insperata dopo aver toccato il fondo dell’animo umano.

«Abbiamo deciso di riproporre Il Mercante di Venezia nella settimana dedicata alla giornata della Memoria, qualcosa che oggi ci appare decisamente relegata a una ricorrenza svuotata di “appartenenza”, un fatto storico lontano da noi, mentre attorno a noi il pregiudizio, la paura per lo straniero, la ghettizzazione del diverso sono abitudini per niente lontane e piuttosto vive attorno e dentro di noi», commentano Stefania Marrone e Cosimo Severo, rispettivamente drammaturga e regista dello spettacolo, e continuano: «Sappiamo che a Shakespeare venne chiesto di scrivere un’opera antisemita, per sostenere la campagna contro gli ebrei che nel ‘500 dilagava a Londra; il risultato è un’opera che mette a confronto due mondi diversi tra loro, dimostrando che sono uno lo specchio dell’altro, che l’odio non ha bisogno di una buona ragione e che, nel migliore dei casi, genera mostri».

Le musiche originali dello spettacolo sono del M° Fabio Trimigno, in scena Salvatore Marci assieme ai musicisti Andrés De Jesus De Soto Elizondo (violoncello), Andrea Stuppiello (percussioni), Fabio Trimigno (pianoforte e violino) e Giovanni Antonio Salvemini (voce e ukulele).
Le scene e il disegno luci sono di Luca Pompilio e Cosimo Severo, lo spazio sonoro è di Amedeo e Domenico Grasso, il tecnico di scena è Bakary Diaby.

Prezzo singoli biglietti: Platea I settore Intero € 13 – Ridotto € 11; Platea II settore Intero € 11 – Ridotto € 9;
Galleria € 8.
Il botteghino è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.00.
Per info: Bottega degli Apocrifi/Teatro Comunale “Lucio Dalla”, via della Croce, Manfredonia, 0884.532829 – 335.244843, botteghino@bottegadegliapocrifi.it.

“Il mercante di Venezia” è uno spettacolo fuori abbonamento della Stagione di Prosa 2022-2023 ideata e voluta dall’Amministrazione Comunale, dalla Compagnia Bottega degli Apocrifi e dal Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, con il sostegno di Regione Puglia e Ministero della Cultura.

L’articolo “Il mercante di Venezia”, il 26 gennaio al Teatro Comunale di Manfredonia sembra essere il primo su Puglia News 24.

Di admin