Trani, “Mascalzoni latini”: omaggio a Pino Daniele
Trani, “Mascalzoni latini”: omaggio a Pino Daniele

Domenica 28 agosto, l’ultimo appuntamento della IV edizione di Jazz a Corte a Palazzo delle Arti Beltrani con  Mario Rosini voce e piano e  Savio Vurchio voce

 

TRANI (BT) – Si chiude in bellezza ‘Jazz a Corte’. Domenica 28 agosto l’ultimo appuntamento della rassegna, giunta ormai alla sua IV edizione, che ha trasformato la suggestiva ‘Corte Davide Santorsola’ di Palazzo delle Arti Beltrani a Trani in un ambito palcoscenico del jazz. Un festival en plein air, in cui musicisti di caratura nazionale ed internazionale hanno trovato uno spazio privilegiato per esibirsi. Prodotto dall’Associazione Delle Arti con il patrocinio di Costa Sveva e del Festival internazionale Castel dei Mondi di Andria, con il sostegno della Regione Puglia e della Città di Trani, anche quest’anno Jazz a Corte è in collaborazione con il Circolo Dino Risi Jazz Corner di Trani.

Due artisti straordinari Mario Rosini (piano e voce) e Savio Vurchio (voce), accompagnati da Paolo Romano al basso e Mimmo Campanale alla batteria, renderanno omaggio al grande Pino Daniele domenica prossima a Trani. Il loro nuovo progetto musicale “Mascalzoni latini” è un tributo sentito, accorato al mai abbastanza celebrato cantautore partenopeo; anche nel nome esso riecheggia il titolo del suo famoso album del 1989.

Mario Rosini porta in alto il nome della Puglia da più di 30 anni. Pugliese di Gioia del Colle, pianista funambolico e cantante sorprendente, è noto al grande pubblico per essersi classificato al secondo posto al festival di Sanremo del 2004 con il brano “Sei la vita mia”. Nella stessa kermesse sanremese arriva terzo nella classifica del Premio della Critica Mia Martini. Dal 2008 ricopre l’incarico di Presidente della Commissione Artistica del “Premio Mia Martini”.

Parallelamente non ha mai dimenticato la sua verve jazz e, ad oggi, è uno dei musicisti più richiesti nel panorama nazionale. Formazione metà italiana, al Conservatorio Piccinni di Bari, e metà internazionale, al Berklee College of Music di Boston per questo pianista jazz che nel ’96 ha partecipato come voce solista in ‘Una mano sul cuore’, dal cd ‘Nella notte un volo’ di Rossana Casale.

Mario Rosini, docente di Canto jazz al Conservatorio Duni di Matera, è direttore e membro fondatore del Duni Jazz Choir, formazione corale che negli ultimi anni ha spopolato sul web e non solo, formata da 8 voci, una sezione ritmica e una sezione di fiati. Vanta collaborazioni con tanti artisti, da Eduardo de Crescenzo a Eros Ramazzotti, da Rosario Jermano a Simona Bencini, e la partecipazione ai tour di Anna Oxa, James Senese, Mia Martini, Grazia Di Michele, Irene Grandi, Tosca e Rossana Casale. Supporter di Michael Bublè; Al Jarreau; Dionne Warwick; Ensemble Band con Toots Thielemans e lo stesso Pino Daniele.

Savio Vurchio, cantante soul, inizia la sua avventura musicale dedicandosi alle percussioni cubane (congas, bongos, timbales). Suona poi in un gruppo reggae, e proprio qui scopre di avere grandi doti canore, che decide di sfruttare iniziando a collaborare con un’orchestra cubana. La sua carriera artistica prosegue all’interno di diverse band, con un repertorio che spazia dal soul al funky, fino ad arrivare all’acid jazz. In seguito collabora personalmente in live con Mark Murphy, Andy J.Forest, Eric Daniels, J.S.Orchestra, Tullio De Piscopo, James Tompson e Jenny B. In televisione si fa apprezzare nel 1995 nella trasmissione ‘Re per una notte’ di Gigi Sabani, ottenendo il premio della critica per aver interpretato con straordinario successo Pino Daniele, avvantaggiato dal suo aspetto fisico ma soprattutto dalla sua vocalità, molto vicina a quella del compianto cantautore partenopeo. Dopo questa fortunata apparizione televisiva che gli procura le possibilità di esibirsi dappertutto con successo, la necessità di ampliare le affinità “tecnico-espressive” lo spingono a repertori soul e jazz, collaborando con musicisti di fama nazionale tra cui Nico Stufano, Paolo Romano, Mimmo Campanale. Fonda un proprio gruppo ‘Cool Train’ con il quale reinterpreta brani di Al Jarreau, G.Benson, L.Rawless, J.Ingam, R.Charles e propone col gruppo un progetto dedicato alle composizioni di Burt Bacharach.

Nel 2013 si presenta a ‘The Voice of Italy’ su Rai 2, e lascia tutti senza parole con una versione pazzesca di Man’s Man’s World di James Brown. Ritenta l’avventura televisiva nel 2020, prendendo parte alla terza edizione di ‘All Together Now’, programma condotto da Michelle Hunziker su Canale 5 con la partecipazione di J-Ax, Rita Pavone, Anna Tatangelo e Francesco Renga in giuria. Un’edizione da record, con oltre tre milioni di spettatori di media a puntata, milioni di contatti social e soprattutto un livello artistico altissimo. È stata per tutti i partecipanti al talent show della Endemol Shine un vero e proprio trampolino di lancio. Per Vurchio una consacrazione assoluta.

Con i due artisti domenica 28 agosto a Trani anche Paolo Romano al basso e Mimmo Campanale alla batteria. Paolo Romano, apprezzato strumentista a livello nazionale, bassista, contrabbassista e percussionista. Anch’egli vanta collaborazioni con nomi prestigiosi: Mogol, Nada, Billy Cobham, Davide Santorsola, Karl Potter, Roberto Ottaviano, Barrio Latino, Paola Arnesano, Aldo Bucci, solo per citarne alcuni. Rosini, Romano e Campanale, tre amici che da più di 30 anni si entusiasmano, entusiasmando il pubblico, eseguendo musica che spazia dal jazz al funk, e attingendo al repertorio di autori americani e italiani. Mimmo Campanale, musicista con una discografia e una carriera di alto profilo che gli ha consentito, anche grazie alla sua versatilità, di collaborare e suonare con i più grandi musicisti della scena jazz e pop internazionale. Qualche nome? Novecento, Ron, Billy Preston, Tosca, Mario Rosini, Dirotta su Cuba, Rossana Casale, Lucio Dalla, Roberto Ottaviano, Fabrizio Bosso, Gegè Telesforo, Al Jarreau, Danilo Rea, Paolo Fresu, Stanley Jordan, Dee Dee Bridgewater, Davide Santorsola, Nico Morelli. Mimmo Campanale è spesso anche direttore artistico e curatore di rassegne jazz di grande richiamo.

Porta ore 20,30 – inizio ore 21,00. In occasione dello spettacolo anche la possibilità di ristoro con prodotti tipici pugliesi e beverage di qualità nel Bar a Corte.

Posti limitati – si consiglia la prenotazione. Per prenotare: È possibile acquistare i biglietti direttamente presso il botteghino del Palazzo delle Arti Beltrani tutti i giorni dal martedì alla domenica, ad eccezione del lunedì, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00. Oppure on line sulla piattaforma: i-ticket: https://www.i-ticket.it/eventi/jazz-a-corte-trani-davide-santorsola-mascalzoni-latini-biglietti Info: tel.: 0883500044 / e-mail: info@palazzodelleartibeltrani.it

L’articolo Trani, “Mascalzoni latini”: omaggio a Pino Daniele sembra essere il primo su Puglia News 24.

Booking.com
Booking.com

Di admin